9 – Il bello del quotidiano

FUORI QUADRO – 9 Pt: IL BELLO DEL QUOTIDIANO

La storia dell’arte si è configurata come una lenta marcia di avvicinamento alla vita, al quotidiano, al vissuto collettivo, nel solco del dialogo tra arte e vita e della volontà di cancellare il limite che le separa. Arte come modus vivendi, come modalità alternativa di agire e di pensare il mondo e come capacità di trasformare i luoghi del quotidiano; vita come deposito inesauribile di immagini e di atmosfere, ma anche, più semplicemente, come territorio di condivisione. Estetizzazione del quotidiano è un’espressione che spiega facilmente questo fenomeno ed è stata coniata dai manifesti futuristi, legati a un movimento che ha giocato e lavorato sulla possibilità dell’arte di invadere ogni territorio, nessuno escluso, fino a configurare una ricostruzione totale dell’universo.

Ospiti: Arturo Schwarz, Alessandro Mendini, Oliviero Toscani

rai3

domenica 13 aprile 2014, h. 13.20

L’arte, nel secolo scorso ha elaborato nuovi linguaggi e forme d’espressione come l’installazione, l’happening e la performance. In questo caso, Achille Bonito Oliva ci spiega in sintesi senso, significato, modalità della “performance”.

A proposito del bello del quotidiano, un servizio dedicato al rapporto tra il cibo e l’arte (Paola Marino)